Atac, lavoratori Corpa su ponteggi per stipendi arretrati

Il sindacato Usb: 10 giorni dopo l’ultima protesta i lavoratori di Corpa srl, società appaltatrice del servizio di intervento e recupero per i bus Atac guasti, sono tornati a protestare per avere il pagamento dello stipendio

Dieci giorni dopo l’ultima protesta i lavoratori di Corpa srl, società appaltatrice del servizio di intervento e recupero per i bus Atac guasti, sono tornati a protestare per avere il pagamento dello stipendio.

Lo fanno in coincidenza con lo sciopero Atac, lo fanno arrampicandosi in trenta sui ponteggi di un edificio prospiciente l’ex Provincia di Roma in piazza Madonna di Loreto. Dieci giorni fa i lavoratori di Corpa avevano manifestato davanti all’assessorato alla Città in Movimento chiedendo il pagamento degli stipendi di luglio e agosto, oltre alla 14. mensilità.

“Una situazione insostenibile, l’ennesima per i dipendenti di Corpa, società del gruppo Ettorre di Teramo, che si trincera come sempre dietro i ritardi di Atac nei pagamenti. Il ‘non ti pago’ va avanti da maggio del 2016 e l’ultima protesta risale al 25 luglio, quando c’è stato un presidio davanti alla sede di Atac di via Prenestina per avere lo stipendio di giugno. Vogliamo gli stipendi arretrati e chiediamo la reinternalizzazione di tutti gli appalti Atac”. Così in una nota l’Unione Sindacale di Base – Lavoro Privato.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna