Chiuso lo stadio delle Terme di Caracalla

Battaglia: l'impianto deve essere riaperto

“Il Commissario Tronca non interrompa il percorso iniziato con l’ex Assessore allo Sport Giovanna Marinelli che, in una nota del 23 ottobre scorso a dimissioni del Sindaco avvenute, permetteva l’apertura e l’uso dello Stadio Nando Martellini delle Terme di Caracalla alle associazioni sportive in attesa dell’espletamento delle procedure di bando e accolga le istanze, oggi scritte in una lettera al suo indirizzo, del Presidente del Comitato regionale Fidal Fabio Martelli che raccoglie le preoccupazioni di decine di atleti e società sportive. L’avvenuta chiusura dell’impianto stamattina e la mancata pubblicazione del bando non ci fa essere fiduciosi, ma anzi ci preoccupa: Roma Capitale ha investito su quell’impianto stanziando fondi nell’ultimo bilancio e avviando i lavori per il rifacimento della pista”. Così in una nota Erica Battaglia, consigliere Pd uscente di Roma Capitale.

“Un sogno per tanti e il raggiungimento di un obiettivo: la ripresa dell’atletica romana. Oggi mal si comprende lo stop ad un percorso ben avviato e anche la mancata emanazione delle procedure di bando per l’affidamento dell’impianto – prosegue – Eppure solo pochi giorni fa il Premier Renzi ha stanziato nel decreto noto come ‘Happy Days’ ben 100 milioni di euro per gli impianti sportivi romani, credendo nello sport come elemento di benessere per le periferie e di coesione sociale per i suoi cittadini. Il Commissario Tronca ascolti la voce dell’atletica romana e allontani il dubbio di mesi e mesi di impianto chiuso, procedendo quanto prima al bando e permettendo nel corso del suo espletamento l’uso dell’impianto nell’ambito delle norme in vigore. Saremo al suo fianco per tutta la collaborazione cui può aver bisogno”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna