Colosseo: protestano i tour operator

Sono saliti sul monumento

“La nostra protesta nasce dopo due ordinanze fatte dal prefetto Tronca per togliere il nostro lavoro, mandandoci via dal centro. Ora però il Comune ha fatto un bando per 118 promotori perché il Comune vuole fare questo lavoro da solo e noi non possiamo più operare nel centro di Roma”. Così Celsi Norma, una tour operator romana, spiega i motivi che hanno portato sei lavoratori delle agenzie di viaggio a salire sul Colosseo e rivendicare il loro “diritto al lavoro”, ribadendo che non sono dei “bagarini o dei saltafila”. “Noi non scendiamo – aggiunge – fino a che non ci danno un pezzo di carta per dire che possiamo tornare a lavorare. Anzi, saremo sempre più persone a salire su”. I tour operator, questa mattina, hanno avuto un incontro in Campidoglio, ma “senza avere alcuna risposta concreta”. Tra i sei protestanti affacciati dal Colosseo, uno urla: “rimango qua sopra tanto non ho niente da perdere”. Intanto, nella piazza del Colosseo, dove sono presenti una cinquantina di persone che protestano contro la decisione del Comune di Roma, sono arrivati i vigili del fuoco e un’ambulanza.

C.T. (Fonte Omniroma)

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna