Crollo chiesa S. Giuseppe, ecco i primi indagati per disastro colposo

Nel fascicolo sono stati iscritti Stefano Di Stefano e Gaetano Correra, titolari della ditta che nel 2015 ha vinto l'appalto per i lavori di ristrutturazione del soffitto della chiesa

Primi indagati nell’indagine della Procura di Roma sul crollo del tetto della chiesa di San Giuseppe dei Falegnami, nel centro storico della Capitale, avvenuto il 30 agosto scorso. Nel fascicolo, coordinato dal procuratore aggiunto Nunzia D’Elia, sono stati iscritti Stefano Di Stefano e Gaetano Correra, titolari della ditta che nel 2015 ha vinto l’appalto per i lavori di ristrutturazione del soffitto della chiesa che sorge a pochi metri dal Campidoglio. Nei loro confronti si ipotizza il reato di disastro colposo.

La gestione dell’immobile è in carico al Fondo edifici culto del ministero dell’Interno. La chiesa, utilizzata soprattutto per celebrare matrimoni sorge sopra il carcere mamertino. Fu costruita tra la fine del 1500 e l’inizio del 1600.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna