D’Amato, se aumentano contagi obbligo mascherine all’aperto

Secondo l'assessore regionale alla Sanità la misura sarà introdotta se l'indice Rt supererà l’1. Ma non si prevede nessuna nuova chiusura

“Anche nel Lazio potremmo introdurre presto l’obbligo di mascherine all’aperto”. Lo ha detto in una intervista al Messaggero l’assessore alla Sanità e integrazione sociosanitaria del Lazio Alessio D’Amato. Dipende “dai numeri del contagio: la scorsa settimana abbiamo avuto l’indice Rt a 0,54, questa settimana arriveremo a 0,85. Se dovesse proseguire questo trend, se si scavalla l’1, interverremo sulle mascherine”, ha spiegato D’Amato.

Ma anche se i contagi dovessero risalire non si ipotizzano nuove chiusure. “Anche sulle attività commerciali, bar e ristoranti, non prevedo interventi” di chiusura “nei prossimi mesi. Per noi è fondamentale, in questa fase, l’attività di screening”, ha detto D’Amato. “Non a caso abbiamo deciso di prevedere che i test antigenici vengano eseguiti su ogni paziente che sale sull’ambulanza dell’Ares 118, in modo da avere un controllo subito, prima dell’ospedale. Abbiamo ordinato un milione di tamponi rapidi. Purtroppo credo che il trend dei contagi di questi giorni ci accompagnerà per un po’ è legato alla ripresa. Dobbiamo avere tutti gli strumenti per fronteggiarlo”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna