Droga in carcere nascosta in cibo e scarpe

Sette misure cautelari dopo le perquisizioni di carabinieri e polizia penitenziaria in tre regioni (Lazio, Molise e Abruzzo)

Spiegamento di polizia per i Trattati

Sette misure cautelari: è questo il risultato di un’operazione antidroga in corso in tre regioni, Lazio, Molise e Abruzzo.

Le misure sono scaturite da un’indagine coordinata dalla procura di Larino (Campobasso) a carico di tre italiani e quattro rom, accusati di concorso in spaccio di sostanze stupefacenti aggravato e continuato.

Secondo quanto accertato dalle indagini, alcuni detenuti per rifornirsi di stupefacenti da spacciare all’interno del Carcere di Larino, si facevano portare la droga da complici o familiari che la nascondevano addosso, negli alimenti, nei cartoni o nelle scarpe per superare i controlli carcerari.

L’azione, ancora in corso, vede impegnati oltre 30 carabinieri e 14 agenti della polizia penitenziaria in diverse perquisizioni locali e personali.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna