21 Giugno 2021
Il meteo a Roma

É morto Azeglio Vicini, il ct Azzurro delle Notti magiche

Aveva 84 anni, guidò la Nazionale maggiore ai Mondiali di Italia '90

Addio all’ex commissario tecnico della Nazionale Azeglio Vicini. L’allenatore, che avrebbe compiuto 85 anni a marzo, è morto ieri sera nella sua casa di via Aldo Moro, a Brescia. Nato a San Vittore di Cesena, Vicini avrebbe compiuto 85 anni il prossimo 20 marzo.

E’ stato lo storico allenatore di alcune delle migliori Under 21 negli anni ’80 e guidò la Nazionale maggiore ai Mondiali di Italia ’90, quando gli azzurri si fermarono a un passo dal trionfo eliminati solo in semifinale, ai rigori, dall’Argentina. La Nazionale poi terminò al terzo posto vincendo la “finalina” con l’Inghilterra. Vicini è rimasto in panchina fino al 1991 per poi lasciare la guida della Nazionale ad Arrigo Sacchi.

Un nome, quello di Vicini, legato a doppio filo a quelle “notti magiche”. “Ho raggiunto un bel traguardo – disse alla festa per i suoi 80 anni – sono soddisfatto della mia vita, ho avuto momenti felici e altri meno, ho ricoperto incarichi importanti, comunque sia mi sono proprio divertito”. Quel mondiale, però, “avremmo meritato di vincerlo, siamo stati sfortunati. Noi non perdemmo mai sul campo, sei vittorie e un pari, e arrivammo terzi, l’Argentina fu sconfitta due volte e andò in finale con la vincitrice Germania. Però in quelle notti conquistammo gli italiani, il loro affetto fu travolgente. Infatti quell’Italia-Argentina resta una delle partite più viste in tv di tutti i tempi”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014