21 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Epilessia: l'8 visite gratuite al Bambino Gesù e al Policlinico

8 Febbraio Giornata Mondiale dedicata all'Epilessia

Sono i bambini i più colpiti dall’epilessia. Nei due terzi dei casi, infatti, la malattia si manifesta prima della pubertà. Il 30% di tutte le epilessie è resistente ai farmaci: di queste solo il 10-15% può essere trattata con la chirurgia. In questo caso, prima si interviene più alta è la possibilità di guarigione. L’ospedale pediatrico Bambino Gesù aderisce alla giornata mondiale dell’8 febbraio con iniziative di informazione e sensibilizzazione”.

E’ quanto si legge in una nota del nosocomio. 

“Rispondendo all’appello della LICE (Lega Italiana Contro l’Epilessia) – prosegue la nota – lunedì 8 febbraio 2016, preso la sede di San Paolo (viale di San Paolo, 15 – Roma) l’Ospedale promuove l’Open Day dell’epilessia: dalle 9 alle 16 un team di neurologi del dipartimento di Neuroscienze sarà a disposizione per consulti specialistici gratuiti. Si può accedere senza prenotazione e senza impegnativa. 

Alle 10:30 e alle 15:00 appuntamento con gli workshop pratici, rivolti principalmente agli insegnanti e agli operatori scolastici, sulla gestione delle crisi degli studenti affetti da epilessia: quali sono le manovre utili, come somministrare la terapia farmacologica d’urgenza, cosa non fare o cosa è addirittura dannoso. I due appuntamenti, a cura del gruppo infermieristico di Neuroscienze e Neuroriabilitazione del Bambino Gesù, saranno introdotti dal direttore del dipartimento, Federico Vigevano”. 

“Il Policlinico Umberto I di Roma aderisce alla Giornata mondiale per l’epilessia. L’8 febbraio i pazienti, adulti e bambini, potranno ricevere informazioni su tale patologia e potranno effettuare visite gratuite presso il dipartimento di Neurologia e Psichiatria. L’Epilessia è una tra le malattie neurologiche più diffuse al mondo: in Italia quasi una persona su 100 soffre di questa patologia; si stima che nel nostro Paese colpisca circa 500.000 persone (oltre 20.000 a Roma) con oltre 30.000 nuovi casi l’anno e viene riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come “malattia sociale”. L’epilessia è una patologia cronica che interessa tutte le età della vita: in età infantile e adolescenziale registra un picco più alto sotto l’anno (130 casi su 100.000), ma sono sempre più frequenti anche i casi dell’anziano. 

L’epilessia non è una malattia mentale, sebbene a causa di pregiudizi ed ignoranza molto radicati, spesso viene considerata tale.”

E’ quanto si legge in una nota del policlinico Umberto I.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014