Gang in azione sulla Roma-Viterbo: paura tra i pendolari

Giovani vandali sbattono porte e importunano l’utenza: pochi presidi, allarme sicurezza

Bande di bulli che si aggirano sulle corse serali della Roma-Viterbo. E’ questa l’ultima beffa per la linea che collega la Capitale con la Tuscia. “Come se già non ci fossero abbastanza problemi” commenta, amareggiata, una pendolare di lungo corso.

La triste novità risale alle scorse sere e racconta il degrado della tratta anche sul fronte della sicurezza.

Protagonisti un gruppo di ragazzi che salgono a Flaminio e a Montebello in un orario compreso tra le 21.00 e le 22.00. L’ultimo episodio ieri sera sul treno delle 21,20, quando un gruppo di ragazzi ha iniziato a prendere a calci le porte e a sporcare i treni.

I pendolari presenti – intimoriti dalla gang di balordi – non sono intervenuti per paura di ritorsioni.

“Di loro sappiamo che sono ragazzi e che, solitamente, salgono a Montebello – racconta a Radiocolonna Fabrizio Bonanni del Comitato Pendolari Roma Nord – fanno avanti e indietro per gioco. Ovviamente senza pagare il biglietto”.

Lo sfogo di Bonanni è motivato dallo stato d’insicurezza permanente della Roma-Viterbo.

Un’emergenza che va dai parcheggi incustoditi, falcidiati dal vandalismo e dai furti (come in foto), ai pochissimi controlli alle stazioni che incentivano le azioni di sbandati ed evasori.

 

Chiunque avesse notizie e segnalazioni – per il bene della tratta e per l’incolumità dei suoi passeggeri – può segnalare gli episodi al Comitato o denunciarli direttamente alle forze dell’ordine.

Racconta a Radiocolonna la tua esperienza.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna