Gay Street, Alfonsi: pedonalizzazione non c’entra

Il presidente del Municipio I sottolinea che la chiusura di due locali presenti sulla strada è una "questione che nulla ha a che vedere con la posizione del Municipio I Centro riguardo alla pedonalizzazione”

“In questi giorni si è messa  in discussione la volontà politica del Primo Municipio sulla pedonalizzazione di Via di S. Giovanni in Laterano. La discussione si è riaccesa in seguito al provvedimento di chiusura di due locali presenti sulla strada, questione che nulla ha a che vedere con la posizione del Municipio I Centro riguardo alla pedonalizzazione”,  chiarisce la Presidente del Primo Municipio Sabrina Alfonsi.

I due locali, infatti, sono stati sanzionati, con ordine di chiusura di cinque giorni, a seguito di un verbale elevato dalla Polizia Locale il 12 Dicembre 2016 per violazioni delle Disposizioni in materia di indebita occupazione di suolo pubblico ai sensi dell’art. 3 comma 16 della Legge 15 Luglio 2009 n. 94- Ordinanza del Sindaco di Roma 258/2012.

“Il tratto di strada non prevede la possibilità di occupazione di suolo pubblico su precisa indicazione della Soprintendenza di Stato e della Sovrintendenza Capitolina, in quanto la presenza degli stessi intralcerebbe la piena visibilità dei monumenti circostanti. Su questo è necessario avviare un tavolo di lavoro che coinvolga le sovrintendenze, la Polizia Locale, gli esercenti dei locali, per individuare possibili soluzioni” conclude l’Assessore al Commercio del Primo Municipio Tatiana Campioni.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna