Il Campidoglio sul terremoto: non inviamo tecnici nelle case

Falsi addetti si sarebbero introdotti nelle abitazioni e derubato anziani

 “L’amministrazione capitolina precisa che non è previsto alcun sopralluogo di tecnici comunali nelle abitazioni private a seguito della forte scossa di terremoto avvertita ieri a Roma. Il Campidoglio ha immediatamente avviato i controlli solo sulla stabilità di infrastrutture ed edifici pubblici, con massima priorità per scuole e uffici comunali. Si invitano pertanto i cittadini a non dare credito a soggetti che dovessero qualificarsi come tecnici di Roma Capitale e che cerchino di introdursi nelle abitazioni con il pretesto di effettuare verifiche”. Così, in una nota del Campidoglio.

 

In mattinata infatti si è diffusa la notizia di persone che, con falsi tesserini del Comune, si sarebbero introdotti nelle case con la scusa di fare controlli e avrebbero derubato anziani. Alcuni casi sono stati riportati dai social media. (Fonte: Omniroma-redazione)

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna