Il Giubileo entra nel vivo nelle carceri romane

A Regina Coeli le iniziative partiranno nel 2016

Anche nelle carceri romane si celebra il Giubileo della Misericordia. D’altronde, Francesco pensò soprattutto alla “categoria” dei detenuti quando decise nel marzo del 2015 di indire questo Anno Santo. A Regina Coeli le iniziative partiranno nel 2016, mentre nei vari istituti di cui si compone Rebibbia la preparazione è già stata avviata.

 

 

A Regina Coeli, che ospita più di mille detenuti, a giorni sarà allestita una cappella ad hoc proprio per far capire la solennità del momento. Nella grande rotonda saranno posti dei cartelloni per illustrare i temi dell’Anno Santo. “Faremo delle catechesi ad hoc – dice il cappellano don Mario Trani – Gli ospiti del penitenziario sono molto affascinati dalla figura del Papa e ogni domenica leggiamo e meditiamo le sue parole, ma celebrare l’Anno Santo della Misericordia significa anche riprendere in mano la propria vita”. Nelle catechesi don Mario sarà aiutato anche da un altro sacerdote e da tre laici. 

 

 

A Rebibbia, invece, la preparazione è iniziata già dall’8 dicembre. Anche qui catechesi e riflessioni collettive su cosa significa perdonare ed essere perdonati. Sono state addobbate le cappelle e l’obiettivo del cappellano don Sandro Spriano è permettere ai detenuti, in alcuni orari e giorni della settimana, di recarsi liberamente in chiesa per una preghiera spontanea o per una adorazione eucaristica. Logicamente, ci saranno alcuni operatori pastorali che aiuteranno in questa opera di discernimento. Un percorso rivolto a tutti, a chi ha commesso reati minori, come ai molti capimafia, molto colpiti dalle parole di Francesco durante la sua visita in Calabria nel 2014 quando parlò di scomunica per i malavitosi.

 

 

Le carceri romane quindi seguono quanto in qualche modo indicato dall’ispettorato per i cappellani carcerari, anche se molta iniziativa su cosa fare e quando è stata lasciata molto ai singoli responsabili. “A breve faremo un bilancio” dice l’Ispettore don Virginio Balducchi. Ad oggi il Giubileo della Misericordia si è aperto anche a Modena, Venezia, Milano, Castrovillari, Avellino, Salerno, Velletri, Cassino, Rieti, Padova e Venezia. (Alg)

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna