Il Quirinale come un museo: porte aperte tutti i giorni

Il progetto di Mattarella e l'annuncio durante la festa del 2 giugno

Forse con un velo di sana invidia per le aperture al pubblico estive di Buckingham Palace (è di pochi giorni fa l’incontro a Londra  con la Regina Elisabetta) il presidente della Repubblica Sergio Mattarella non vuole essere da meno e con profondo spirito nazionale apre le porte del Quirinale al pubblico trasformando così la sede della Presidenza della Repubblica in un nuovo, straordinario museo pubblico, aperto tutti i giorni. Un progetto ambizioso che Mattarella, secondo indiscrezioni di stampa, dovrebbe annunciare proprio domani in occasione della festa del 2 Giugno. Non si parla ‘solo’ della possibilità di visitare i giardini e la magnifica collezione delle Carrozze, già visibile ora nelle aperture domenicali dalle 8.30 e le 12, ma di avere l’occasione di tuffarsi nella storia tra corridoi e stanze imperiali. In fondo già a febbraio il capo di Stato aveva paventato l’ipotesi di ‘offrire’ la ”casa degli italiani” a visite guidate in altri ambienti del palazzo; di “utilizzare nuovi spazi per le attività espositive permanenti o temporanee” e di diminuire gli spazi per gli uffici. A dirigere il tutto un gruppo di lavoro formato da, tra gli altri, Louis Godart, consigliere della presidenza per la Conservazione del patrimonio artistico e Mario De Simoni, direttore generale di Palaexpo-Scuderie del Quirinale. L’organizzazione di queste visite risulta ancora poco chiara. Certo è che dovranno seguire un lungo protocollo di sicurezza: prenotazione, percorsi ben definiti e controlli adeguati. Pare evidente che non si può rischiare di veder qualche turista (nella migliore delle ipotesi) sgattaiolare tra i corridoi del palazzo finendo magari in qualche area adiacente agli appartamenti privati del presidente della Repubblica. Comunque, calcolando che nel 2014 i visitatori al Quirinale, con le sole domeniche, sono stati 223.640 si può facilmente presupporre un boom di turisti (guarda caso in vista del Giubileo) nella Capitale. Che Mattarella abbia più occhio del ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo? (gc)

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna