Landriana, ma anche Floracult, Moutan e Roseto: viva il Verde!

Un fine settimana di belle occasioni per chi ama il flower show

 

C’è solo l’imbarazzo della scelta. Rose, peonie, piante grasse, e socialità. Il weekend del 25 aprile si presenta come la cuccagna degli amanti del verde e del paesaggio. Mentre il Roseto Comunale ha già dispiegato ai visitatori le corolle preziose e multicolore delle sue varietà, e il Centro Botanico Moutan è nel pieno del suo periodo di splendore, una gioia per chi ama passeggiare tra le bellissime e fugaci peonie, due appuntamenti ormai tradizionali aprono i battenti nella giornata di venerdì 24. Ai Casali del Pino, zona Veio, Floracult la mostra mercato di florovivaismo amatoriale, spalanca i cancelli della tenuta di Ilaria Venturini Fendi e stringe un’alleanza anche con Babington’s, per far conoscere ai visitatori le miscele di tè più adatte alla primavera, e al risveglio della natura. Molto interessante, sullo sfondo di pini e di campagna a perdita d’occhio, è la struttura verticale Warka Water ideata dall’architetto Arturo Vittori per raccogliere l’acqua dall’atmosfera. E’ stata pensata per le comunità rurali del centro Africa che non sono servite da infrastrutture. Si basa su elementi naturali come la pioggia, la raccolta della nebbia e la condensa. I Giardini della Landriana, invece, in quel di Tor San Lorenzo, festeggiano il ventennale con l’edizione del 2015 dello storico flower show. Per la nuova ‘Primavera alla Landriana’ il giardino si presenta infatti con un nuovo look, dopo i lavori di “ringiovanimento” di piante e spazi portati avanti durante l’inverno. Le prime piante che hanno beneficiato di questa accurata potatura sono state le siepi di Lauro nobilis presenti nel giardino all’italiana, le grandi Magnolie, il giardino delle piante grigie e molte altre. Un grande intervento, molto impegnativo, ma indispensabile per ridare slancio e vigore a quest’oasi mediterranea a due passi da Roma. In questi giorni in questo spazio 130 espositori prestigiosi presentano non solo piante insolite e rare – come da sempre recita il claim della Landriana – ma anche soluzioni tra le più nuove e sostenibili per gestire giardini, balconi e spazi verdi in generale. A proposito: per tutta la durata della mostra-mercato è attivo un punto gratuito “I Consigli della Landriana” dove il Garden Tutor  Stefano Assogna offre consulenze gratuite per la cura di piante e fiori, e per progettare giardini, balconi, orti e terrazze. Tutti rigorosamente ecologici.

Novità di quest’anno, la sinergia con Baubeach la spiaggia per cani liberi e felici di Maccarese (Fiumicino, Roma): la Landriana è uno dei primi giardini Dog Friendly in Italia, dove gli amici a quattro zampe – tenuti a guinzaglio – hanno libero accesso. E proprio per loro insieme all’esperienza e alla fantasia di Baubeach nel corso della stagione verranno organizzate numerose iniziative a “quattro zampe”. Un connubio indissolubile quello tra natura e animali che alla Landriana viene sempre più rafforzato. (r.p.)

 

Primavera alla Landriana, dal 24 al 26 aprile 2015. Via Campo di Carne, 51 Tor San Lorenzo – Ardea (Roma)

Floracult, dal 24 al 26 aprile 2015, I Casali del Pino, via G. Andreassi 30

Roseto Comunale, fino al 14 giugno 2015, via di Valle Murcia 6

Centro Botanico Moutan, aprile e maggio aperto tutti i giorni, S.S. Ortana 46 – Loc. Il Pallone. Vitorchiano, 01030 Viterbo

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna