Lungotevere Flaminio, trovato clochard morto

l'uomo, presumibilmente un magrebino, è stato trovato coricato su un fianco dentro ad un sacco a pelo. Era stato dimesso da un ospedale

Tevere
Un'immagine di repertorio del Tevere

Il corpo privo di vita di un senza fissa dimora è stato trovato su una banchina del lungotevere Flaminio all’altezza di ponte Duca D’Aosta. Il ritrovamento è avvenuto ieri intorno alle 15.25 ma l’uomo era morto già da qualche ora, forse proprio nel giorno di Natale, dopo essere stato dimesso da un ospedale. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia di Stato del commissariato Villa Glori.

A quanto si è appreso, l’uomo, presumibilmente un magrebino, è stato trovato coricato su un fianco dentro ad un sacco a pelo. Dal un primo accertamento del medico legale è stato riscontrato un lieve ematoma in fronte. La salma è a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Indagini sono in corso per chiarire l’accaduto. Sul corpo del senzatetto, con tutta probabilità morto da solo senza il conforto di nessuno, non sono stati trovati evidenti segni di violenza, anche se non è ancora chiaro quando l’uomo sia deceduto e nemmeno a quando risalga il ricovero nè per quale patologia. Sono in corso accertamenti anche per capire se le dimissioni siano state decise dai medici o sia stata una scelta autonoma del cinquantenne.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna