Maltempo, è allerta nel Lazio da stanotte e successive 24 ore

Lo scrive il sito internet del Campidoglio. Soppressi collegamenti con isole Pontine. Coldiretti chiede alla Regione lo stato di calamità

Dalla mezzanotte di martedì 6 marzo 2018, e per le successive 18-24 ore, si prevedono sul Lazio: precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale; dal pomeriggio, e per le successive 9-12 ore, si prevedono venti forti o di burrasca dai quadranti occidentali e mareggiate lungo le coste esposte”. Lo scrive il sito internet del Campidoglio.

A causa delle condizioni meteo avverse, “oggi non verrà effettuata la corsa Formia-Ponza delle 14.30. Per lo stesso motivo, era già stata sospesa la corsa Ponza-Formia delle 07.45.”
Lo comunica Astral Infomobilità​.

Intanto in seguito ai gravissimi danni riportati dagli agricoltori, a causa dell’ondata di gelo siberiano della scorsa settimana, Coldiretti Lazio ha inviato alla Regione una specifica richiesta “affinché siano attivate le procedure per il riconoscimento dello stato di calamità naturale. Tutte le colture sono state colpite e moltissime strutture pesantemente danneggiate dal gelo e dal peso delle neve. I danni che abbiamo riscontrato sono ingenti, oltre i 20 milioni di euro, con conseguenze drammatiche per agricoltori e allevatori che ci hanno segnalato molteplici criticità con effetti negativi sia nel breve sia nel lungo periodo. E’ necessario, quindi, che la Regione Lazio attivi al più presto tutte le misure di sostegno possibili per tutelare un settore di primaria importanza per lo sviluppo e la difesa del territorio”. Lo dichiara, in una nota, il presidente di Coldiretti Lazio David Granieri.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna