Marino contro tutti: regalo alla città 20 mila euro

Il primo cittadino contro le polemiche sulle spese. Gelo del Pd e di Renzi

Vuole mettere un punto alle polemiche il sindaco Marino e lo fa con un gesto plateale che però potrebbe alimentare nuovi polveroni. Circondato dalle richieste di dimissioni dalle opposizioni per le spese fatte con al carta di credito del Campidoglio, il primo cittadino ha annunciato la sua intenzione di andare avanti con il suo mandato, aggiungendo che rinuncerà alla carta di credito e che restituirà i soldi delle spese contestate. “Regalo a Roma i 20mila euro spesi con la carta di credito intestata al sindaco per rappresentanza. Sono spese fatte tutte nell’interesse di Roma, compresi quei 3.540 euro investiti nella cena con il mecenate Usmanov, arrivata alla fine di una serie di incontri che hanno portato nelle casse del Campidoglio 2 milioni di euro. Con questo gesto voglio mettere un punto alle polemiche inutili e surreali degli ultimi giorni, che non fanno bene a Roma. Ora andiamo avanti per il bene della città, pensando alle cose concrete, che davvero cambiano e migliorano la vita delle romane e dei romani”, ha scritto ieri sera Marino su Facebook. Gelo dal premier e dal Pd. Sembra che Marino sia rimasto solo. Secondo quanto riporta Repubblica, Renzi si sarebbe scagliato al telefono con Matteo Orfini : “Io te l’avevo detto che si doveva andare a votare, tu l’hai voluto salvare e adesso te lo tieni e muori con lui”. Assalto mediatico-politico o no, il sindaco tiene duro e continua la strada. Staremo a vedere per quanto. (gc)

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna