Omicidio all’Eur, fermati cinque buttafuori

La vittima un uomo di 50 anni che potrebbe esser stato punito per un apprezzamento di troppo nei confronti di una donna

Fermati cinque addetti alla sicurezza per l’omicidio di questa notte nei pressi di una discorrca  all’Eur. La vittima, che avrebbe compiuto 50 anni a dicembre, è Giuseppe Galvagno, di origini calabresi ma da tempo residente a Roma, dove pare gestisse un’attività di affittacamere.

Sarà l’autopsia a chiarire se Galvagno è effettivamente morto in conseguenza del pestaggio. Intanto però, il pm, dopo aver ascoltato i testimoni, la donna che era in compagnia di Galvagno e gli stessi addetti alla sicurezza, ha deciso di emettere un decreto di fermo nei confronti dei cinque buttafuori.

Secondo una prima ipotesi degli investigatori che cercano di far luce sull’omicidio, a scatenare la loro reazione nei confronti della vittima sarebbe stata forse un’avance di troppo di Galvagno nei confronti di una donna nel locale.

Quando i soccorritori sono intervenuti, il cinquantenne era agonizzante a terra: il 118 ha cercato di rianimarlo e lo ha trasportato in ospedale ma i sanitari non hanno potuto fare altro che costatare il decesso. Sul corpo dell’uomo c’erano evidenti segni di colluttazione.

Sul delitto indagano il Nucleo investigativo dei Carabinieri del Comando provinciale di Roma e il Nucleo operativo di Roma Eur.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna