Ospedale Israelitico: a rischio 200 posti di lavoro

Alfonso Celotto analizza la situazione attuale della struttura

“Mi auguro che entro domenica, giorno importante per la Comunità ebraica perché si celebra la festa del Hanukkah, la festa delle luci, l’ospedale israelitico possa riaprire e che quindi, entro la fine della settimana, possa essere nominato il commissario prefettizio. Io sono in contatto costante con Prefettura, Regione, Ministero della Salute per arrivare ad una soluzione”. Così Alfonso Celotto, commissario straordinario dell’ospedale Israelitico parlando del futuro della struttura.

“L’ospedale – ha spiegato – chiuso da fine ottobre effettuava circa 3.000 visite al giorno. La perdita economica si aggira quindi intorno agli 80mila euro al giorno. Noi siamo riusciti a pagare gli stipendi di novembre ma in questa situazione, se non si dovesse riaprire, a dicembre saremo costretti a licenziare 200 persone. I nostri dipendenti rappresentano la parte sana dell’ospedale. Io, comunque, sono ottimista anche perché il dialogo con le Istituzioni è ottimo”.

C.T. (Fonte Omniroma)

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna