Ostia, al via Educamp: sport per 1000 bimbi svantaggiati

Educamp, progetto nazionale del Coni, giunto all’ottava edizione, da giugno a settembre attraverso dei campus estivi, sportivi e multidisciplinari, in tutta Italia avvicina i ragazzi alle attività motorie

Obiettivo Educamp (Foto Omniroma)

Sono 200 i ragazzi e le ragazze, dai 5 ai 14 anni, che stanno partecipando settimanalmente a Educamp per un totale di oltre mille ragazzi coinvolti per tutta l’estate 2017.  Educamp, progetto nazionale del Coni, giunto all’ottava edizione, da giugno a settembre attraverso dei campus estivi, sportivi e multidisciplinari, in tutta Italia avvicina i ragazzi alle attività motorie promuovendo i valori dell’integrazione, della socializzazione e di un corretto e sano stile di vita.

 

“Una realtà molto bella” per la sindaca di Roma Virginia Raggi che ha spiegato anche che “qui il Coni mette a disposizione la propria professionalità per far provare tantissimi sport ai ragazzi”.

 

E non soltanto perchè quest’anno l’Educamp romano, che si svolge presso lo Stadio Giannattasio di Ostia, ha aperto le porte anche ai temi dell’inclusione: attraverso un’intesa tra assessorato capitolino allo Sport e politiche giovanili con il Coni Lazio, circa 100 ragazzi e ragazze con fragilità sociale prenderanno parte gratuitamente all’Educamp nelle sei settimane dei campus.

 

“E’ un centro importante per il territorio e da quest’anno siamo riusciti a ottenere con il Coni un grande momento di inclusione – ha aggiunto Raggi – perchè anche i bambini più fragili e svantaggiati possono partecipare a questa iniziativa. I ragazzi sono entusiasti perchè provano tantissimi sport e speriamo che questo sia l’avvio di una bella avventura sportiva per ciascuno di loro”.

 

Per tale motivo la sindaca Virginia Raggi, ha visitato stamattina il campus, accompagnata dall’assessore allo Sport Daniele Frongia e dal presidente del Coni Lazio, Riccardo Viola, e ha incontrato i bambini coinvolti nelle tante attività didattiche, ricreative e sportive previste dal programma settimanale e che vanno dalle arti marziali all’atletica, passando per badminton, baseball, cricket, danza sportiva, ginnastica, hockey su prato, pallatamburello, rugby, taekwondo, triathlon e tiro con l’arco.

 

Sport, quest’ultimo in cui è stata coinvolta anche la sindaca che si è cimentata nel lancio di una freccia mente l’assessore Frongia si è cimentato in un paio di mosse di judo insieme ai bambini.

 

“Dobbiamo ripartire dai bambini e dalla loro energia per costruire una città a misura di bambino e per far sì che Roma possa tornare a essere vivibile”, ha commentato Raggi per poi spostarsi tra le varie aree allestite presso lo stadio di Ostia dove ha incontrato i bambini ma anche alcuni genitori i cui figli partecipano al campus.

 

Questo “progetto insegna ai giovanissimi, attraverso lo sport e il gioco, i valori della condivisione e dell’integrazione – ha detto Frongia – Pensiamo che tutti debbano accedere a questa bellissima opportunità di crescita e per questo motivo quest’anno abbiamo voluto e garantito la partecipazione gratuita a ragazzi e ragazze con fragilità sociali, individuati dai servizi sociali del X Municipio”.

 

Dopo otto anni l’Educamp presso lo stadio di Ostia è diventato “un punto di riferimento per molte famiglie romane – ha sottolineato Viola – Un appuntamento atteso per la qualità dei servizi garantiti dal marchio Coni e dalle professionalità messe in campo dai tecnici federali, dagli istruttori Isef e da tutto lo staff. Per questo abbiamo accolto con piacere la richiesta che ci è giunta dal Comune” ovvero quella di garantire accesso gratuito ai ragazzi più svantaggiati.

 

“Con il presidente del Coni Lazio stiamo facendo partire tanti playground nelle periferie – ha poi spiegato Raggi – e vogliamo replicare questa iniziativa anche in altre periferie. C’è grande collaborazione con il Coni perchè per noi lo sport è uno dei punti fondamentali, fa aggregare le persone al di là di ogni differenza”.

 

Alla visita hanno partecipato anche il prefetto Domenico Vulpiani e Giuliana Di Pillo, delegata della sindaca al Municipio X.

 

“Con il presidente del Coni Lazio stiamo facendo partire tanti playground nelle periferie e vogliamo replicare questa iniziativa” Educamp “anche in altre periferie. C’è grande collaborazione con il Coni perchè per noi lo sport è uno dei punti fondamentali, fa aggregare le persone al di là di ogni differenza”. Lo ha detto il sindaco di Roma, Virginia Raggi, in occasione dell’incontro con i partecipanti di Educamp 2017 allo Stadio Giannattasio di Ostia.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna