Per la Roma col Cska un esame fondamentale

La partita di Champions obbliga alla vittoria. In caso contrario la crisi si potrebbe acuire

Eusebio Di Francesco ha parlato, in conferenza stampa, di mentalità e di equilibrio di prestazioni. Sta di fatto che l’altalena della Roma è qualcosa che sfugge alle spiegazioni razionali. Ma la partita di domani col Cska, che nel turno precedente ha battuto, a Mosca, i campioni d’Europa del Real, per la squadra giallorossa deve essere vinta a tutti i costi.

I tre punti sarebbero  il miglior viatico non solo in chiave di superamento della fase a gironi della competizione europea, ma anche per affrontare con una certa fiducia le prossime due partite, entrambe in trasferta, di campionato: Napoli e Fiorentina. Di Francesco dovrebbe recuperare quasi sicuramente sia De Rossi, che Kolarov, che Manolas, e probabilmente anche Schick. Questo gli consentirà di schierare la miglior formazione possibile, per fugare le nubi che avvolgono il futuro della Roma, ed anche il suo da allenatore.

I giallorossi, in questo primo scorcio di campionato hanno perso punti importantissimi contro squadre di bassa classifica: sconfitta a Bologna e all’Olimpico con la Spal, pareggi casalinghi con Atalanta e Chievo.

La vetta della classifica è lontanissima, ed il serio rischio è che si allontani sempre di più, se non si corre presto ai ripari, anche la zona Champions, traguardo assolutamente irrinunciabile. La panchina di Di Francesco comincia ad esser messa in discussione, anche se il ciclo di impegni nelle prossime settimane è serratissimo.

I russi, domani scenderanno in campo galvanizzati dall’aver sconfitto il Real Madrid: si tratta di una squadra non eccelsa ma sicuramente ostica che fa dell’agonismo, accompagnato a una buona base tecnica, il suo centro. La Roma dovrà essere attenta a non scoprirsi troppo, e dovrà sperare che Dzeko ritrovi la vena che lo ha reso protagonista con la sua nazionale.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna