Ponte Sant’Angelo, controlli sulla sicurezza

Transennati i marciapiedi per un intervento su una bocca di lupo, ma sarà controllato tutto il sistema di scarico delle acque piovane

Ponte Sant’Angelo
Ponte Sant’Angelo

Controlli a ponte Sant’Angelo per verificare il suo stato di salute. Certo, il ponte di fronte la Mole Adriana non è a rischio crolli come il Morandi di Genova, ma il suo stato di salute non è proprio ottimo.

Da alcuni giorni, infatti, i due marciapiedi del ponte sono stati transennati, tanto che appare ancor più difficile percorrerlo anche per la forte presenza di turisti in questo periodo. Il Comune di Roma fa sapere che “si sta procedendo a un intervento puntuale su una bocca di lupo, ovvero un manufatto superficiale di captazione di acque meteoriche, che si è lesionato, durante gli interventi si procederà anche a ulteriori verifiche circa gli altri manufatti”.

Insomma, il pericolo è che infiltrazioni di acqua possano aver indebolito la struttura del ponte, costruito nel 134 dall’imperatore Adriano e ristrutturato da papa Clemente VII nel 1669.

“Entro la prossima settimana dovrebbero concludersi i lavori”, dicono dal Campidoglio, ma noi finora di operai non ne abbiamo visti. Lo ‘spettacolo’ dei nastri che delimitano i marciapiedi è davvero pessimo.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna