Protesta in piazza contro il Dpcm, 11 fermati

Manifestazione alla Bocca della Verità, proseguita poi verso piazza Venezia, contro le misure economiche previste per la pandemia

La manifestazione di no mask e sovranisti
Foto d’archivio

E’ di 11 fermati il bilancio dell’operazione condotta dalla polizia dopo la manifestazione spontanea e non autorizzata organizzata oggi a Roma, davanti la Bocca della Verità e poi proseguita in corteo in Piazza Venezia. Motivo della protesta, le norme inserite nel nuovo Dpcm. I fermati, alcuni dei quali appartenenti a Forza Nuova e al movimento dei Gilet Arancioni, da quanto si apprende, saranno denunciati per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e manifestazione non autorizzata.

“Moriremo tutti di fame”, oppure “Restituiteci il diritto al lavoro”, ma anche “Se pagare le tasse e’ un dovere, lavorare e’ un diritto” erano i messaggi sugli striscioni retti dai manifestanti che tentavano di avvicinarsi all’Altare della Patria

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna