Riapre il roseto comunale, 1000 rose da tutto il mondo

Da oggi fino al 15 ottobre sarà aperto al pubblico tutti i giorni (feriali e festivi) dalle 8.30 alle 18. L'ingresso è gratuito.

ROMA MAGGIO 2008. ROSETO COMUNALE . FOTO © MARTINA CRISTOFANI

Il roseto comunale riapre al pubblico dal primo al 15 ottobre. Per l’occasione sarà possibile visitare sia l’area collezioni sia la sezione concorso Premio di Roma per le nuove varietà di rose.

Le visite si potranno effettuare tutti i giorni (feriali e festivi) dalle 8.30 alle 18. L’ingresso è gratuito. «Siamo orgogliosi di questa iniziativa che darà a cittadini e turisti l’occasione di fruire di uno degli angoli più belli di Roma – fa sapere l’assessora alla Sostenibilità ambientale Pinuccia Montanari – un parco scenografico che si affaccia sulle più belle rovine di Roma, sulla città antica e schiude l’opportunità di un percorso guidato tra le rose multicolore, tripudio di odori, profumi, identità e storia, antica e recente».

Il Roseto ospita circa 1.100 varietà di rose botaniche, antiche e moderne da tutto il mondo. Gli esemplari coltivati provengono dall’Estremo Oriente sino al Sud Africa, dalla Vecchia Europa sino alla Nuova Zelanda, passando per le Americhe. Sono presenti specie primordiali (rose botaniche) che risalgono a 40 milioni di anni fa, molto pregiate e poco conosciute, dimorate insieme alle rose antiche, tutte di grande originalità e bellezza. Per le visite guidate gratuite è necessario prenotare via email a rosetoromacapitale comune.roma.it, oppure telefonare al numero 06.5746810 (dal lunedì alla domenica dalle 8.30 alle 12.30). Inoltre, le persone sorde potranno effettuare le visite guidate gratuite in Lingua dei Segni Italiana (LIS), prenotandosi tramite email a comunicazione.ambiente comune.roma.it. Sono disponibili due turni: 5 e 12 ottobre alle ore 15 (gruppi di 20 persone a turno).

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna