Rilancio Roma: non basta affidarsi al Colosseo

Al turismo, considerato finora come principale risorsa della Capitale, occorre saper immaginare un’alternativa ‘’industriale’’

il Colosseo

Il simbolo di Roma nel mondo è certamente il Colosseo. Altrettanto oggetto di desiderio per antichi e novelli sponsor, come i Dellavalle – Tods, che hanno offerto il restauro dei sotterranei. Ora ci si aspetta che i turisti tornino in massa ad occupare alberghi e B&B e ad affollare Fontana di Trevi etc.. Insomma c’è l’aspettativa, a partire dai candidati – sindaco, che la Capitale torni ad essere quella di fortunate gestioni passate, anzi di più.

Certo c’è il problema dei rifiuti, delle buche nelle strade, delle voragini dovunque, degli alberi che cadono ad ogni temporale.  Quanto basta per animare la campagna elettorale con proposte nebulose e facili attacchi alla sindaca uscente, che si è ricandidata.

Il Colosseo è lì, immobile, orgoglioso di dominare le antichità della città, cosiddetta eterna, pronto ad accogliere frotte di visitatori o improvvisati spettacoli. Ma non sarebbe meglio metterlo un po’ da parte e pensare di più a chi abita e lavora nella città. Non tanto consigliando come si deve buttare la ‘’monnezza’’ o riparare l’asfalto.

Nel rilancio che immaginiamo proviamo a lasciarci alle spalle un passato che ha fatto il suo tempo. Anche il turismo, dopo la Pandemia non potrà essere quello di sempre. Proviamo invece a fornire agli imprenditori, dagli artigiani alle multinazionali, una qualità di servizi – in primis una burocrazia, una giustizia e banche efficienti – necessari per lo sviluppo e per attrarre nuovi investimenti. E anziché aspettare i turisti, i loro consumi e non, cominciamo col fornire scuole migliori per i giovani e a creare opportunità di lavoro stabile, piuttosto che il solito ‘’stagionale’’ in ristoranti ed alberghi.

E anche le associazioni imprenditoriali non guardino solo a risolvere problemi contingenti, sia pure importanti, come l’indebitamento finanziario cresciuto durante la Pandemia, ma lavorino anche per orientare le imprese e la formazione dei manager in attività coerenti con un cambiamento accelerato, che ci trova impreparati, forse perché non abbiamo fantasia ed è più comodo ammirare al tramonto il Colosseo.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna