A Roma il Disability Pride, stop alle discriminazioni

Corteo da piazza Venezia, grande spettacolo a piazza del popolo per dire no alle barriere architettoniche e sociali nei confronti di chi ha un handicap

Disability Pride
Disability Pride

Due importanti appuntamenti saranno il cuore del Disability Pride Italia 2018 che si svolgerà a Roma, oggi: il primo è in Piazza Venezia, e precisamente in Piazza della Madonna di Loreto, dove alle 17.30 è previsto il raduno di quanti vorranno sfilare lungo Via del Corso fino a Piazza del Popolo con arrivo alle ore 20.00; il secondo, è un grande spettacolo che inizierà dalle ore 19.00, proprio in Piazza del Popolo.

Qui le attività di animazione cominceranno dalle ore 17.30, grazie alle numerose Associazioni che si sono rese disponibili, e il Corteo arriverà nella suggestiva Piazza, messa a disposizione dalla Sindaca di Roma Capitale, Virginia Raggi, che ha previsto di partecipare alla parata insieme a centinaia di persone con disabilità e alle loro famiglie, affiancati da semplici cittadini sensibili verso i temi di cui si fa portavoce la manifestazione per rivendicare con orgoglio il diritto ad avere le stesse tutele e opportunità dei normodotati.

Infatti, il “Disability Pride Italia” 2018 – organizzato da “Disability Pride Onlus” in collaborazione con la Fondazione ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro) “Sosteniamoli subito” , sostenuto da numerosissime Associazioni di categoria e organizzazioni e patrocinato, tra gli altri, dal Parlamento Europeo, dall’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e dall’Ambasciata Britannica – racconterà storie, offrirà emozioni, parlerà di un impegno civile e sociale che vuole vedere rispettati gli articoli della Convenzione ONU dedicati ai diritti delle persone con disabilità (sottoscritta dal nostro Paese) purtroppo ancora disattesi, e la cui lettura dei più importanti verrà fatta durante lo svolgimento del corteo.

A dare forza alle rivendicazioni delle Associazioni – che chiedono rispetto, inclusione e impegno delle istituzioni – sarà anche la presenza dei numerosi artisti che dal palco in Piazza del Popolo si esibiranno per richiamare l’attenzione su valori e diritti che meritano ben altra considerazione e devono portare all’abbattimento di tutte le barriere psicologiche e sociali prima ancora che architettoniche.

Grazie dunque alla disponibilità di oltre 20 artisti del calibro di Lisa, Paolo Vallesi, Mariella Nava, Rocco Tanica, Edoardo Vianello, Renzo Rubino, Mimmo Cavallo, Anonimo Italiano, Manuel Aspidi, i Baraonna e molti altri, saranno Stefano De Sando, Luce Tommasi e Giada Di Miceli a condurre la lunghissima kermesse che proseguirà fino alle 23.30 e andrà in diretta su Radio Italia Anni ‘60 sotto la direzione artistica di Maurizio Martinelli.

Le performance saranno dunque intervallate da interventi di Istituzioni (oltre alla Sindaca è previsto anche il Disability manager Andrea Venuto), rappresentanti dei partner della manifestazione e testimonianze toccanti, per accendere i riflettori sulle problematiche riguardanti il mondo della disabilità, così come accade per le manifestazioni che si svolgeranno contemporaneamente a New York (USA) e a Brighton (UK) per condividere una “festa” accessibile e godibile anche da chi, troppo spesso, viene discriminato per la propria condizione.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna