Roma, le tariffe per gli impianti sportivi? Decidono i cittadini

Il progetto della Com.Sport per stabilire la tariffazione comunale su impianti

Un percorso partecipato per definire – assieme a gestori e cittadini – le migliori tariffe possibili da applicare per gli impianti sportivi di Roma Capitale. E’ un progetto ambizioso quello che la Commissione Sport guidata da Angelo Diario ha intenzione di definire in tempi rapidi. Una piccola rivoluzione nel rapporto con il mondo dei gestori e degli utenti delle strutture sportive comunali nata per creare un modello – di medio termine – per valorizzare gli impianti con una tariffazione equa.

 

“L’amministrazione sta sperimentando una partecipazione dal basso che la città non ha mai avuto – spiega Diario – al centro la convinzione che Roma conta sui romani”.

La momento c’è una bozza del nuovo tariffario che rende l’idea delle cifre che potrebbero essere praticate e dello spazio – ancora presente – per nuove idee e contributi.

Si va dall’affitto di un’ora di un campo di calcetto illuminato a 65 euro all’abbonamento annuale per le piste d’atletica a 90 euro. Troviamo poi l’affitto di un campo da tennis – per due persone e senza illuminazione – a 10 euro oppure dieci ingressi in piscine comunali a 60 euro.

 

Oltre alla bozza delle tariffe (QUI è possibile consultarle tutte) esiste anche un portale ad hoc proporre idee, suggerire questioni e appunti per singola disciplina sportiva.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna