A San Lorenzo chiude la struttura per i senzatetto

La struttura è gestita dall’Esercito della Salvezza. L’annuciato Piano Caldo, che avrebbe dovuto aver inizio il 21 giugno, per procedure di gara non concluse, non partirà.

Senzatetto
Senzatetto

Servizi sociali a rischio in estate per i senzatetto. A San Lorenzo, la struttura dell’Esercito della Salvezza, che ha offerto accoglienza diurna fino a 88 persone al giorno nell’ambito del Piano Freddo 2017/2018, da ieri ha dovuto sospendere il proprio servizio. Infatti l’annunciato Piano Caldo, che avrebbe dovuto aver inizio il 21 giugno, per procedure di gara non concluse, non partirà.


“L’incertezza, causata dalle procedure non concluse, mette in difficoltà un’organizzazione come l’Esercito della Salvezza, che non potrà continuare a portare avanti un servizio svolto con fondi e risorse proprie, ben oltre la conclusione del Piano Freddo intervenuta il 30 aprile scorso. Queste difficoltà sono anche dovute ai ritardi nell’erogazione di fondi a copertura dei servizi di accoglienza già resi per circa 400.000 €”, dichiara il Tenente Colonnello Massimo Tursi dell’Esercito della Salvezza.


Si calcola che in tutta Roma siano non meno di 8.000 i senzatetto e i senza fissa dimora. Per loro la struttura dell’Esercito della Salvezza a via dei Sabelli era un punto di riferimento.

“In questa città tutta concentrata sugli incresciosi fatti relativi alla costruzione dello Stadio della Roma, avvengono fatti gravi di cattiva amministrazione riguardanti la parte più povera e più debole dei residenti e che si riferiscono anche al centro di accoglienza per minori, in via Venafro, al Tiburtino, dove organizzazioni di estrema destra capeggiano rivolte contro gli immigrati – sottolinea il Portavoce dell’‘Alleanza contro la Povertà del Lazio’, Roberto Cellini – Oltre questo dramma, l’Amministrazione comunale, ormai insediatasi da due anni, non ha ancora, malgrado i proclami, elaborato un Piano Sociale cittadino indispensabile per governare le complessità e criticità di Roma”.
© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna