Sri Lanka messo in ginocchio da esplosioni catastrofiche

Decine se non centinaia le vittime delle esplosioni. Fra loro anche alcuni turisti. Per ora la Farnesina non si pronuncia sui 500 feriti

Sri Lanka

La Farnesina ha confermato in un tweet che l’unità di crisi è al lavoro, insieme all’ Ambasciata d’Italia a Colombo “per effettuare verifiche”. Nel tweet è indicato anche un numero di telefono a cui rivolgersi per eventuali segnalazioni: 00390636225.

Sri Lanka, decine di vittime in esplosioni in chiese e hotel

Nel Paese dell’Asia meridionale la minoranza cristiana è circa il 7,5% della popolazione. Secondo la polizia le esplosioni sono avvenute in un quartiere a nord della capitale Colombo e nella città di Negombo, alle porte della capitale.

Secondo quanto riporta la Bbc online, che cita fonti ospedaliere, almeno nove stranieri sono morti in seguito agli attentati ai tre hotel di Colombo. Gli hotel colpiti sono lo Shangri-La, il Kingsbury Hotel e il Cinnamon Grand.

(fonte ansa)

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna