Stupro V. Borghese, 25enne rumeno incastrato da Dna

Lo riporta Metro. Cristi Popa era stato fermato sabato 6 ottobre per rapina, lesioni, sequestro di persona e violenza sessuale ai danni di alcune prostitute in via Salaria.

Violenza a Roma
Violenza a Roma

“I sospetti della Squadra Mobile hanno trovato questa mattina una conferma pesantissima. Cristi Popa, fermato sabato 6 ottobre, per rapina, lesioni, sequestro di persona e violenza sessuale ai danni di alcune prostitute in via Salaria, è l’uomo che a settembre legò una senzatetto tedesca all’interno di Villa Borghese, per poi stuprarla, dopo averla picchiata selvaggiamente”.

Lo riporta Metro in un articolo a firma di Paolo Chiriatti in cui si legge anche che “Gli investigatori della IV Sezione della Mobile, coordinati dalla dottoressa Nunzia Alessandra Schilirò, avevano da subito collegato le modalità con cui erano state brutalizzate le donne in via Salaria con l’episodio di Villa Borghese. Mancava l’elemento fondamentale, arrivato meno di un’ora fa: il Dna del 25 enne è compatibile con le tracce biologiche rinvenute sugli abiti della clochard tedesca di 57 anni.
Ora le indagini proseguono, soprattutto per stabilire se il 25 enne abbia commesso altre violenze”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna