Tassisti scendono in piazza e promettono raid contro NCC

Oggi manifestazione in Campidoglio ma senza blocchi del traffico. I tassisti promettono ronde contro gli NCC

Mauro Evangelisti per Il Messaggero Roma

 

Il passaggio più inquietante è quello in cui annunciano che organizzeranno una sorta di ronde per fermare gli abusivi: «Se non lo fanno le forze dell’ordine, lo faranno i tassisti organizzati, vigilando strade, piazze, aeroporti e stazioni». E per oggi i tassisti – o più correttamente alcune sigle – annunciano una manifestazione alle 15 in piazza del Campidoglio. Il volantino porta la firma dei Soffokati, di associazione La Sanpietro, Mondo Taxi e Unica Cgil. E qui si arriva a uno scenario fino a poco tempo fa impensabile. I Soffokati sono un gruppo non proprio moderato, che fino a qualche tempo fa guardava con simpatia al Movimento 5 Stelle tanto che uno dei loro leader nella sua pagina Facebook aveva la foto con una parlamentare grillina. Non solo: in occasione della manifestazione del 21 febbraio, in cui non mancarono tensioni e al termine di una settimana di astensione dal servizio fuori dalle regole, la sindaca Virginia Raggi andò a solidarizzare con i tassisti e scrisse in un tweet: «Basta riforme calate dall’alto. Stop emendamento Lanzillotta. Noi al fianco dei tassisti. Tra poco in piazza con loro».

 

La trattativa con il governo, in cui la categoria ebbe alcune concessioni sul fronte della battaglia anti Über, sembrò riportare la calma. Oggi però alle 15 ci sarà una nuova protesta e proprio sotto le finestre della sindaca Raggi che pure si era schierata con i tassisti. Sembra la fine di un idillio. Non solo: colpisce vedere Unica Cgil (che aveva criticato lo sciopero di febbraio e soprattutto le proteste fuori dalle regole) e Soffokati sullo stesso fronte. Nicola Di Giacobbe, storico leader di Unica Cgil: «Noi chiediamo semplicemente il rispetto delle regole e il problema non sono solo gli Ncc di fuori Roma, non è solo Über, ma anche forme di caporalato tecnologico, gestito con le applicazioni».

 

Non ci saranno blocchi del traffico, i taxi – ma è impossibile prevedere quanti saranno-verranno lasciati in piazza Venezia. Il volantino spiega: «A Roma devono potere lavorare solo regolari e autorizzati dal Comune. Via gli abusivi e via l’illegalità diffusa, oggi andremo in Campidoglio, nei prossimi giorni in Parlamento. La legge si applichi per tutti. Vogliamo la polizia municipale concretamente impegnata sulla strada per contrastare l’abusivismo in tutte le sue forme».

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna