Termini, colonie di topi “intrattengono” i passeggeri

Situazione di degrado nel principale scalo ferroviario italiano: i topi sono ormai dappertutto

Colonie di piccoli roditori “pascolano” tra i binari della stazione Termini. Sempre affollata di turisti e pendolari in attesa della partenza dei treni, la maggiore stazione d’Italia è abitata da più colonie di ratti, ciascuno per ogni binario. Si tratta di piccoli topi che incuranti del frenetico via vai di alcuni viaggiatori o sotto gli occhi di altri in paziente attesa, con scatti repentini, tra un binario e una traversina, cercano residui di merendine su un tappeto di cicche di sigarette.

 

Sono decine e sono diventati a loro insaputa una inusuale forma di intrattenimento che distoglie i pendolari dal fissare il pannello luminoso degli orari delle partenze e degli arrivi. Senza ombra di dubbio sono i più fotografati e ripresi della stazione. La gente li osserva incuriosita, li fotografa e, data la distanza da essi, li definisce anche teneri e simpatici. Quando l’attenzione si fa troppo insistente, con pochi velocissimi movimenti, scompaiono nelle fessure del cemento delle banchine. La prudenza li caratterizza e, forse, ne rende tollerabile la presenza. Nessuno ricorda, infatti, di averli mai visti uscire dai fossati dei binari e avvicinarsi alle persone. In quel caso, la simpatia e la tolleranza per loro verrebbe certamente meno.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna