Tromba d’aria nel Lazio, ecco i danni al sistema ferroviario

Al vaglio la Roma-Viterbo, Roma-Civitavecchia e Roma-Lido

Danni a stazioni, rallentamenti e tratte chiuse. Il maltempo che s’è abbattuto ieri sulla Capitale non ha risparmiato il trasporto ferroviario regionale.

 

ROMA-LIDO

Sul treno Roma-Lido, che da Porta San Paolo Porta a Ostia, il tratto ferroviario compreso tra Eur Magliana e Ostia Centro è stato chiuso per verifiche tecniche: al suo posto sono stati predisposti dei bus sostitutivi.

 

ROMA-CIVITAVECCHIA

Sul fronte strutturale invece gravi danni alla stazione di Ladispoli, sulla FL5 litoranea che da Roma porta a Civitavecchia. Qui la tromba d’aria ha abbattuto alberi e riversato sui binari tutto ciò che la forza del vento è riuscita a trasportare: cartelli, transenne, immondizia. L’inattesa bomba d’acqua ha interrotto la circolazione tra Santa Severa e Maccarese e alcuni convogli sono rimasti fermi in attesa delle condizioni necessarie per riprendere la corsa. “Siamo rimasti bloccati per oltre mezz’ora all’Aurelia sul regionale 7304” racconta sui social una pendolare, Celestina Bocci. Un caos che nel day after – miracolosamente – non ha creato disagi e ritardi più di quelli che di solito affliggono la tratta.

 

ROMA-VITERBO

La Ferrovia Roma Nord – la celebre Roma-Viterbo – non ha subito danni particolari. “Le soppressioni e i ritardi di questi giorni sono quelli che subiamo abitualmente – racconta a Radiocolonna Fabrizio Bonanni, del comitato dei pendolari – per noi il disagio prescinde dalle bufere”. (Giacomo Di Stefano)

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna