Tutto al Colosseo, le priorità e le polemiche

Franceschini vuole riservare 20 mln all'Arena. Ma è la giusta strategia?

Occhi puntati sul Colosseo. Sembra che l’attenzione delle istituzioni sia sempre più focalizzata sull’Anfiteatro dei gladiatori. Ultima polemica quella riguardo ai 20 milioni che il ministro Franceschini vuole concentrare sull’arena più famosa del mondo. Un sacco di soldi che fanno riflettere in un momento ‘storico’ fatto di risorse sempre carenti, problemi legati alla mobilità cittadina e l’ombra di Mafia Capitale che aleggia con disarmante preoccupazione. E allora c’è chi si chiede se sia veramente una priorità l’arena del Colosseo (che tante fantasie suscita…vedi Marino con l’idea di utilizzare gli ascensori delle belve per gli atleti delle Olimpiadi). Lo fa Vittorio Emiliani sul Corriere della Sera che spiega come seppur ci siano degli evidenti problemi nel sottosuolo che dovrebbero essere risolti con un sistema idraulico sotterraneo adeguato, la strategia per far fruttare al meglio queste risorse sarebbe quella di concentrare i fondi su altri monumenti e altri siti archeologici. Il Colosseo, infatti, già così attira 6 milioni di visitatori l’anno contro i 300 mila di alcuni strepitosi musei (Crypta Balbi; Terme di Diocleziano etc) che ancora non sono valorizzati nel modo giusto. Per non parlare di tutti quei siti ‘abbandonati’ a se stessi (vedi l’Appia Antica che potrebbe diventare un ”maestoso” parco archeologico nazionale) che con i ”giusti mezzi” incrementerebbero i numeri sul turismo, linfa vitale per il nostro Paese. (gc)

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna