Via Sistina rifatta, ma i marciapiedi rimangono stretti e sconnessi

Sistemata la pavimentazione. Sfumata, almeno per ora, la possibilità di rendere maggiormente pedonale la strada tra piazza Barberini e Trinità dei Monti

Via Sistina
Via Sistina

Terminati i lavori a via Sistina. Sono stati interamente ripavimentati 3.100 metri quadri di superficie stradale, previa demolizione dell’esistente, ripristino della soletta in cemento dove necessario, la pulizia, verifica della funzionalità ed eventuali ripristini di tubolari, pozzetti, e griglie del sistema di raccolta delle acque chiare. Rimangono però come prima i marciapiedi: stretti e in alcuni punti pure sconnessi. E su questo aspetto cresce il malcontento dei cittadini. Se infatti i marciapiedi fossero rifatti, e magari allargati, la via potrebbe essere avviata verso una progressiva pedonalizzazione.

 

Il rimontaggio della nuova pavimentazione in selciato su un letto di sabbia e cemento è avvenuto senza alterare le quote originali della storica quinta che da piazza Barberini va verso Trinità dei Monti. Il costo complessivo dell’intervento è di circa 340 mila euro al netto dell’IVA.

“Con questo intervento abbiamo risistemato una delle strade più importanti del ‘salotto buono’ della città”, dice la Presidente del I municipio Sabrina Alfonsi . “Nel corso dei lavori abbiamo ricevuto numerose richieste, da parte degli operatori economici della zona,  di ampliare i marciapiedi e di riorganizzare le soste, sulla falsariga di quanto è stato fatto alcuni anni fa per via del Babuino – afferma Alfonsi – Ovviamente tutto questo non poteva essere fatto con le risorse di un appalto di manutenzione, anche perché un intervento di riqualificazione complessiva richiede un co” troviamo. Oltre a ciò, occorrono risorse importanti che dovranno essere reperite nei piani investimenti dei prossimi anni.”

L’intervento sarà completato nei prossimi giorni con il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale, per la quale si è in attesa del provvedimento del Dipartimento Mobilità.

Alfonsi dice che i fondi del ribasso d’asta, circa 160 mila euro, verranno utilizzati per la ripavimentazione e la messa in sicurezza dei marciapiedi di Via Francesco Crispi nel tratto compreso tra Via Sistina e Via Capo le Case, che “sarà a sua volta oggetto di uno specifico intervento di riqualificazione il cui cantiere aprirà nelle prossime settimane” conclude la Presidente Alfonsi.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna