Atlantia entra in indice Mib Esg delle blue chip sostenibili

Cinque aeroporti con piano zero emissioni nette al 2030. Venerdì scorso sono decollati dall'aeroporto di Roma Leonardo Da Vinci i primi voli italiani riforniti con carburante sostenibile, che riducono le emissioni di CO2

photo credit: Atlantia spa

Atlantia è stata inserita nel MIB ESG Index, il primo indice blu-chip per l’Italia che include le più importanti società quotate che dimostrano di mettere concretamente in campo comportamenti virtuosi in materia di sostenibilità ESG (Environmental, Social and Governance). Lo rende noto la società con un comunicato.

Atlantia è stata recentemente confermata nel FTSE4Good Index Series – che classifica le migliori imprese al mondo in termini di pratiche e trasparenza in materia ambientale, sociale e di governance (ESG) – e ha registrato significativi avanzamenti nei rating ESG emessi da primarie agenzie internazionali quali MSCI, Vigeo-Eiris (parte di Moody’s ESG Solutions) e GRESB, indice specializzato nella valutazione del settore infrastrutture.

Katia Riva, Chief Sustainability Officer di Atlantia, ha ricordato “il recente accreditamento dei nostri 5 scali aeroportuali fra i soli 8 al mondo con un piano di decarbonizzazione certificato, che li vedrà essere carbon neutral al 2030. Proprio lo scorso venerdì – ha proseguito Riva – sono decollati dall’aeroporto di Roma Leonardo Da Vinci i primi voli italiani riforniti con carburante sostenibile, che riducono le emissioni di CO2. Altro esempio, in ambito sociale, riguarda l’avvio di un’iniziativa unica che permette ai nostri dipendenti di destinare 10 giorni l’anno pienamente retribuiti ad attività a favore del terzo settore. In tema di buona governance, la società ha recentemente varato nuove politiche inerenti lo stakeholder engagement e l’investimento responsabile”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna