Camera commercio Roma, al via concorso su migliori idee consumo circolare

Candidature aperte fino al 3 ottobre 2024

Rome, 8th October 2021 - Maker Faire Rome. The European Edition, 9th Edition. Gasometer. The mission of the event - organized by Innova Camera, a special agency of the Rome Chamber of Commerce, is to place the city of Rome at the centre of the debate on innovation, by spreading the digital culture, and developing the individual and collective entrepreneurship that is so integral to the Maker movement’s genetic makeup. Maker Faire Rome combines science, science fiction, technology, entertainment and business to create something totally new. The opening of the fair >< Roma, 8 ottobre 2021 - Maker Faire Rome – The European Edition, IX Edizione. Gasometro. L’evento, organizzato dalla Camera di Commercio di Roma, attraverso Innova Camera, punta a mettere la città di Roma al centro del dibattito sull’innovazione. È un evento che unisce scienza, fantascienza, tecnologia, divertimento e business dando vita a qualcosa di completamente nuovo. È anche una fiera, in cui business, istruzione e commercio destinato al consumo si mescolano e creano qualcosa di completamente nuovo. L'apertura della fiera.

MakeITcircular è il contest che, all’interno di “Maker Faire Rome – The European Edition”, la manifestazione sull’innovazione organizzata dalla Camera di Commercio di Roma, punta a promuovere la Carta del Consumo Circolare e i valori del riciclo, del riuso e della co-progettazione. Lo comunica in una nota la Camera di commercio di Roma. In palio – spiega la nota – ci sono 3 mila euro per l’idea che verrà considerata la migliore e tre premi da mille euro per due menzioni d’onore e una speciale. Possono partecipare al contest persone fisiche maggiorenni, italiane o straniere, società, enti, associazioni, fondazioni, e/o altre entità giuridiche, residenti in Italia. Al contest partecipano di diritto anche tutti i progetti pervenuti attraverso la Call for Makers di Maker Faire Rome 2024 per la categoria “circular economy”.

Secondo il New Circular Economy Action Plan della Commissione Europea, il coinvolgimento delle comunità e anche dei cittadini – considerati nel loro ruolo di consumatori e utenti – è un tassello fondamentale del piano d’azione dell’Unione Europea per accelerare la transizione al nuovo modello “circolare”. Adottando comportamenti e compiendo scelte consapevolmente orientate alle logiche della “circolarità”, i consumatori riducono la propria impronta ambientale e stimolano il cambiamento anche delle aziende e del modo nel quale producono i propri prodotti o forniscono i propri servizi. Per praticare e incentivare il consumo circolare, promuovendo il passaggio dalla cultura dello scarto e dello spreco alla cultura del riciclo e del riuso, è nata la “Carta del Consumo Circolare”: un contributo di idee alle grandi scelte che la transizione ecologica ci impone, per affermare una società e un’economia più giuste. La Carta contiene proposte unitarie e concrete, che hanno già trovato una prima valorizzazione tramite le passate edizioni di questo contest e che, ci auguriamo, si trasformino in attività compiute grazie alla auspicata adesione degli operatori del mercato. Le candidature devono pervenire entro il 3 ottobre 2024 (ore 12), registrandosi e proponendo il proprio progetto sul sito di Maker Faire Rome.

Il regolamento completo è consultabile sul sito della Maker Faire Rome. L’iniziativa, promossa dalle associazioni dei consumatori del Consiglio nazionale consumatori e utenti (Cncu) e realizzato insieme a Innova Camera, Azienda speciale della Camera di Commercio di Roma, premierà le migliori idee in linea con i principi della Carta e richiede – in particolare – che i progetti mirino a far conoscere gli impatti ambientali dei prodotti e dei processi industriali che li generano e promuovere la conoscenza dei concetti di “circolarità” e di “impronta ambientale” dei prodotti/servizi. Altro obiettivo è superare l’approccio “usa e getta”, nel consumo e nella produzione, promuovendo valori di durabilità, condivisione, riparazione, riuso e riutilizzo dei prodotti e delle risorse materiali, e coinvolgere i consumatori nella definizione delle caratteristiche di “circolarità” dei prodotti, aiutandoli ad acquisire consapevolezza che i loro comportamenti nella fase di utilizzo e di post-utilizzo possono influenzare quella caratteristica.

© StudioColosseo s.r.l. - studiocolosseo@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014