Clima: nel 2020 estati tropicali, a Roma 2 gradi in più rispetto al 2000

Lo afferma l'Istat nel report sui cambiamenti climatici relativo al 2020. Perugia al top con +2,1 gradi

Nel 2020, le notti sono state sempre più tropicali. Lo afferma l’Istat nel report sui cambiamenti climatici relativo al 2020 precisando che fra le 24 città osservate i giorni estivi (con temperatura massima maggiore di 25 gradi) in media sono 112 mentre salgono a 56 le notti tropicali (con temperatura che non scende sotto i 20 gradi) rispetto ai valori climatici 1971-2000.

Considerando i soli capoluoghi di regione, i due indici segnano un’anomalia media sul valore climatico del trentennio 1971-2000 rispettivamente di +15 giorni e +18 notti. In tutte queste città (ad eccezione di Palermo) si hanno anomalie positive di giorni estivi, più alte per Aosta (+41 giorni), Perugia (+35), Roma (+27) e Trieste (+26). Le notti tropicali raggiungono quota +53 a Napoli, seguono Milano (+34 notti), Catanzaro (+33) e Palermo (+27).

Nel 2020 nei capoluoghi di regione la temperatura media annua segna +1,2 gradi sul valore 1971-2000 risultando pari a 15,8 gradi. Secondo l’stat nel 2020 “in tutte le città le anomalie di temperatura media sono positive e dovute a rialzi della temperatura, sia minima che massima: le più alte si rilevano a Perugia (+2,1), Roma (+2), Milano (+1,9), Bologna (+1,8) e Torino (+1,7). I valori più alti nel decennio 2011-2020. In particolare dal 2014, la temperatura media ha raggiunto i +16 gradi, “segnale di un riscaldamento in atto nei sistemi urbani”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna