Equitazione: a Roma la kermesse dei Pratoni del Vivaro 2022

Dal 18 al 25 settembre. Di Paola 'saranno sostenibili, inclusivi e compatibili'

Sostenibili, inclusivi e compatibili. Presentati al Salone d’Onore del Coni i FEI World Championships di concorso completo e attacchi, in programma ai Pratoni del Vivaro dal 18 al 25 settembre. Roma e l’Italia tornano al centro del mondo con al via un cast di livello assoluto, con tutti i piu’ forti pronti a dare spettacolo in particolare nelle prove piu’ impegnative che da sempre coinvolgono maggiormente il pubblico. Grande attenzione ci sara’ anche nella gara a squadre di concorso completo perche’ fara’ da qualificazione l’Olimpiade di Parigi 2024. Le parole d’ordine, pero’, di questi mondiali le spiega il presidente della Fise, Marco Di Paola. “Saranno compatibili, sostenibili e inclusivi. Sono i valori che il nostro sport aggiunge perche’ i Pratoni del Vivaro sono un parco pubblico tutelato e i nostri interventi devono essere ecocompatibili” spiega Di Paola che, come l’assessore Capitolino, Alessandro Onorato, ringrazia poi Sport e Salute per il patrocinio dell’evento.

“Abbiamo investito tanto in questa competizione – aggiunge il presidente della Regione Lazio Zingaretti – Perche’ poteva essere una follia tutta italiana. Quello fatto, invece, e’ un incredibile recupero di un territorio”. La Regione, infatti, e’ stata tra i firmatari di un protocollo d’intesa, lo scorso 27 luglio, insieme alla FISE e alla Sindaca di Rocca di Papa, Veronica Cimino, finalizzato alla riqualificazione dell’impianto sportivo a cielo aperto dove si terranno i Mondiali. Diversi gli interventi eseguiti dalla Regione Lazio (stanziati 800 mila euro) e dalla Federazione Italiana Sport Equestri (interventi tecnici per la funzionalita’ ottimale di campi gara, strutture e terreni dell’impianto). E al tema infrastrutturale si riaggancia il presidente del Coni Malago’ perche’ i Pratoni del Vivaro “sono la legacy che ci portiamo dietro dall’Olimpiade di Roma del 1960”.

“Fa riflettere il fatto che ancora viviamo di quello che ci ha lasciato quell’evento” aggiunge ancora Malago’. Le conclusioni sono invece affidate alla Sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali. “La collaborazione interistituzionale e’ stata fondamentale per restituire dignita’ e funzionalita’ ai Pratoni del Vivaro” dice la Sottosegretaria. Basti pensare come nel concorso completo ci saranno al via cavalieri e amazzoni di 4 continenti in rappresentanza di 27 nazioni, delle quali 17 potenzialmente eleggibili per la gara a squadre. Tra i tanti iscritti di gran nome, oltre a diversi medagliati di Olimpiadi, Mondiali ed Europei, spiccano il britannico Oliver Townend, attuale numero 1 del ranking FEI e la tedesca Julia Krajewski, vincitrice dell’oro olimpico individuale a Tokyo 2021.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna