Lazio: turismo, nel 2022 sarà Roma a ospitare l’Igtm del golf

Dal 17 al 20 ottobre tra i Padiglioni della Nuova Fiera Roma, lo Sheraton Parco de' Medici Rome Hotel e gli Studi di Cinecittà.

Sara’ Roma ad ospitare nel 2022 l’IGTM, International Golf Travel Market, dal 17 al 20 ottobre tra i Padiglioni della Nuova Fiera Roma, lo Sheraton Parco de’ Medici Rome Hotel e gli Studi di Cinecitta’.

E’ quanto appreso ieri sera, in occasione della serata di gala tenutasi a Newport, Galles, a conclusione dell’IGTM 2021. Una tappa importante che si aggiunge al percorso verso la Ryder Cup 2023, la piu’ prestigiosa competizione internazionale di golf nonche’ il terzo evento sportivo piu’ seguito al mondo che si disputera’ a Guidonia (Roma).

La vittoria della candidatura rappresenta un’occasione unica per rafforzare le politiche di rilancio del turismo promosse dalla Regione e l’assegnazione conferita alla citta’ di Roma e’ il risultato di un lavoro congiunto, realizzato con il coordinamento del Convention Bureau di Roma e Lazio e grazie al contributo degli operatori trainati da Fiera Roma e di ENIT (Agenzia Nazionale del Turismo).

“La pandemia ha rivoluzionato il modo di pensare del turista che e’ alla ricerca di esperienze legate al vissuto territoriale e ad esperienze profonde e a contatto con la natura. Avere Igtm in Italia e a Roma e’ un’occasione imperdibile. Il turismo golfistico e’ un settore competitivo che contribuisce al posizionamento dell’Italia nello scenario turistico internazionale. L’evento ha gia’ dimostrato di contribuire ad accrescere il Pil turistico dei Paesi ospitanti. E’ destinato a crescere di 5,36 miliardi di dollari nel periodo 2020-2024, post COVID-19” dichiara il Presidente Enit Giorgio Palmucci.

Secondo le statistiche della European Golf Association (EGA), ci sono circa 1.400 strutture per il golf nei paesi mediterranei europei, di cui 170 si trovano sulla costa, 73 in Spagna, 33 in Portogallo, 25 in Italia, 19 in Francia, 12 in Turchia. In Italia sono 90.229 i praticanti del golf nei 386 campi da golf (di cui 140 almeno 18 buche). 104 Golf Club sono definiti dalla FIG (Federazione Italiana Golf) a vocazione turistica.

Il golf e’ al 5/o posto tra gli sport commercializzati sui mercati dell’intermediazione internazionale del turismo verso l’Italia (14,4%) dopo ciclismo (36,1%), sci (25,8%), trekking (24,7%) e calcio. Sono 1,8 milioni le presenze legate al turismo golfistico, (3,9 milioni di presenze considerando chi ha soggiornato in Italia per altre motivazioni ma ha praticato il golf durante la vacanza). Per la vacanza sportiva in Italia, gli stranieri spendono di piu’ tra febbraio e aprile, il 35,3% del complessivo. La spesa totale trova il suo picco nei mesi estivi: circa il 38,0% tra luglio e settembre.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna