Monopattino e audioguida, arriva a Roma il turismo sostenibile

Il progetto è stato presentato stamattina dalla sindaca Virginia Raggi, insieme alle aziende che hanno collaborato alla sua ideazione, Helbiz e l'applicazione Popguide di Vox group

Al via a Roma un nuovo servizio turistico per scoprire le bellezze della Capitale, muovendosi agilmente in monopattino o bici elettrica tra i diversi punti di interesse della città, accompagnati dal racconto di un’audioguida.

Stamattina in piazza dell’Ara Coeli il progetto è stato presentato dalla sindaca Virginia Raggi, insieme alle aziende che hanno collaborato alla sua ideazione, Helbiz e l’applicazione Popguide di Vox group.

“Da oggi parte un nuovo servizio per tutti coloro che decidono di spostarsi in modo ecosostenibile a Roma – ha detto la sindaca -. Si andrà in monopattino con la possibilità di avere una audioguida personalizzata che vicino ai principali siti di interesse, darà delle pillole da 60 secondi per raccontarci cosa stiamo vedendo. Con una corsa in monopattino sarà possibile scoprire Roma e le sue bellezza. Mobilità sostenibile e turismo, a Roma si può fare”.

Gli utenti iscritti a Helbiz potranno acquistare due pacchetti che garantiscono accesso illimitato a tutte le audioguide multilingue della città, mentre tramite l’applicazione si accederà a una mappa che mostrerà i punti turistici.

“All’inizio il servizio si estendeva in un’area di 10-12 km dentro il centro, oggi a un anno di distanza si estende a un’area di circa 90 km quadrati e comprende anche un territorio periferico come quello di Ostia – ha sottolineato Raggi -. Il servizio delle audioguide viene offerto in 6 lingue. Sono pillole che non si vogliono sostituire alle visite turistiche ma che possono incuriosire”.

I racconti offerti dalle audioguide “sono pillole che non sostituiscono le visite turistiche ma che possono incuriosire anche gli stessi romani – ha sottolineato Raggi – perché permettono di vedere la città in una luce diversa. Stiamo sperimentando un servizio che piace. Spostarsi in monopattino sicuramente è un modo per fare il cosiddetto ultimo miglio, e serve per eliminare quei micro spostamenti che solitamente vengono fatti in automobile: questo permette di abbattere le polveri degli agenti inquinanti”, ha concluso la sindaca.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna