Municipio Roma I: al via bando per la manutenzione di 179 aree verdi e giardini

Si tratta di aree sotto i 20mila metri quadrati con la collaborazione di associazioni, enti privati e comitati

Aree verdi a Roma.

Valorizzare e manutenere le aree verdi sotto i 20mila metri quadrati con la collaborazione di associazioni, enti privati e comitati. Questo l’obiettivo che si pone il Municipio Roma I Centro, che proprio in questi giorni ha riattivato il procedimento di individuazione di soggetti terzi ai fini dell’affidamento senza fini di lucro delle attività di manutenzione ordinaria delle sue aree verdi, tramite un bando pubblico.

A essere interessate sono 179 tra aree verdi e giardini, ma anche piccole aiuole o rotonde, tutte decentrate dal Comune di Roma. Si va dal parco della Vittoria a Passeggiata di Ripetta, dalle pendici del Pincio a viale Trinità dei Monti, fino ai giardini di piazza Santa Maria Liberatrice a Testaccio, quelli di piazza Dante all’Esquilino, quelli di Porta San Giovanni, l’Emiciclo del Nettuno vicino piazza del Popolo o il nuovo parco del Celio, solo per citare alcuni esempi. Le associazioni interessate potranno prendere in adozione queste aree con durata annuale e pluriennale, al fine di recuperarle e valorizzarle.

“Crediamo che la collaborazione con le associazioni sia la strada migliore per dare risposte sul tema della gestione dei beni comuni, in questo caso le nostre aree verdi, dalle più grandi a quelli più piccole- commenta Stefano Marin, assessore municipale alle Politiche Ambientali, Rifiuti, Rapporti con i cittadini e Polizia Locale- la cura del verde e dell’ambiente può fare la differenza per la vivibilità del nostro territorio e per la tutela della nostra salute, perché avere più verde e più alberi vuol dire respirare più ossigeno ed avere meno inquinamento. Ora si parte: abbiamo già ricevuto i fondi necessari e non resta che invitare tutti a partecipare, anche per accrescere l’educazione e la sensibilità per le tematiche ambientali”.

© StudioColosseo s.r.l. - studiocolosseo@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna