Roma, ambiente: la Giunta approva la progettazione di primo livello per interventi sul patrimonio verde cittadino

Si tratta di un progetto di riqualificazione di quattro aree picnic site all’ interno della Pineta di Castelfusano

Approvata  dalla Giunta Capitolina nella seduta di oggi pomeriggio la deliberazione concernente gli studi di fattibilità tecnico-economica di 15 interventi da realizzarsi sul patrimonio verde e su alcuni edifici che insistono all’interno delle Ville storiche e dei parchi cittadini.

Nel dettaglio, si tratta di un progetto di riqualificazione di quattro aree picnic site all’ interno della Pineta di Castelfusano, che sarà interessata anche da altri due interventi per la realizzazione di parti delle recinzioni interne alla Pineta e del Parco dei Ravennati, sempre all’ interno della Riserva Naturale del Litorale romano.
Altri interventi sono quelli previsti all’interno di Villa Ada: dalla manutenzione straordinaria dei viali interni al Parco, alla riqualificazione e restauro  del Casale della Finanziera, degli edifici del complesso delle ex Scuderie e del Casale “La tribuna II”. Elaborato anche l’intervento per il consolidamento statico e la riqualificazione dell’edificio storico dell’Arancera di San Sisto, a Porta Metronia, attualmente chiuso al pubblico.
Sono stati predisposti gli studi di fattibilità per le riqualificazioni di Villa Celimontana, del Parco di San Sebastiano, del Parco di Centocelle e per la realizzazione delle opere di mitigazione socio – ambientale nei Parchi di Tor Tre Teste e della Serenissima, nel quadrante est della città. Qui verranno realizzate aree gioco per i bambini, aree per il fitness e lo sport, aree per i cani, percorsi ciclopedonali e ciclabili, arredi, orti urbani.
Sono stati inoltre acquisiti dal Dipartimento Tutela Ambiente i progetti di fattibilità relativi alla Riqualificazione di Largo Mengaroni a Tor Bella Monaca, redatto dalla Fondazione Paolo Bulgari, che ne richiede la sponsorizzazione, e al restauro dell’ ingresso monumentale del Bioparco di Roma, progetto redatto dalla Fondazione Bioparco.

“Alcuni dei progetti proposti  sono la rielaborazione di obiettivi  che erano stati programmati nella precedente consiliatura per l’annualità 2021, ma non attuati perché carenti di un  approccio organico” spiega l’Assessora All’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti, Sabrina Alfonsi . “Nello specifico, vengono riproposti nell’ambito di una progettazione complessiva e integrata gli interventi relativi  al Parco della Serenissima, del Parco di Tor Tre Teste, del Parco di Centocelle. Altri interventi vengono riproposti avendo rielaborato e ampliato il progetto di fattibilità, che risultava incompleto o parziale, incrementando l’importo dell’opera al fine di giungere ad un risultato compiuto: così per l’Aranciera di San Sisto, per il Casale della Finanziera e per il viale centrale di Villa Ada. Altri interventi sono nuovi, frutto di un importante lavoro svolto dagli uffici nelle ultime settimane, e rappresentano un primo passo per la riqualificazione delle aree verdi e dei fabbricati in stato di degrado all’interno delle Ville Storiche: così per la riqualificazione complessiva del Parco San Sebastiano e di Villa Celimontana, per gli interventi di riqualificazione all’interno della Pineta di Castel Fusano, per i restauro  delle ex Scuderie reali e il Casale La Tribuna II di Villa Ada.
La fase della progettazione di fattibilità o di primo livello – conclude Alfonsi – è necessaria e propedeutica all’inserimento delle opere nel Programma Triennale delle Opere Pubbliche, e l’approvazione da parte della Giunta Capitolina rappresenta la fase di avvio dell’iter tecnico amministrativo per la realizzazione di questi interventi, per un totale complessivo di investimenti pari a €. 24.900.286,81.
 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna