Roma: crolla porzione Acquedotto Marcio, colpito da un fulmine

Sul posto è intervenuta la Polizia locale di Roma Capitale che ha provveduto a mettere in sicurezza l'area. 

E’ crollata una porzione dell’Acquedotto Marcio, al Parco degli Acquedotti a Roma. E’ stato colpito da un fulmine durante il forte temporale della scorsa notte.  Sul posto è intervenuta la Polizia locale di Roma Capitale che ha provveduto a mettere in sicurezza l’area.

Il crollo – al Parco degli Acquedotti, lato via Lemonia – riguarda una porzione del pinnacolo dell’Acquedotto Marcio, sul bauletto dell’Acquedotto Felice. L’intervento è stato compiuto dalle pattuglie del VII Gruppo Tuscolano della Polizia locale di Roma Capitale. Gli agenti hanno messo in sicurezza l’area, dietro alla chiesa di San Policarpo, per consentirne il transennamento.

L’Acquedotto Marcio era uno tra i piu’ lunghi acquedotti romani, oltre 91 chilometri, e fu costruito dal pretore Quinto Marcio Re nel 144 a.C. Le sorgenti, si trovano nell’alta valle dell’Aniene, vicino Arsoli.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna