Roma: in Campidoglio presentato manifesto per mobilità Green

"Dal premier Draghi messaggio chiaro, al via festival dell'ecosostenibilità"

mobilità green

Un vero e proprio manifesto della mobilità smart e green per Roma, quello presentato oggi in Campidoglio dalla sindaca, Virginia Raggi, dal direttore editoriale di Rom-E, Andrea Brambilla e dall’ad di Sport network, Andrea Reali. “Il 2 e 3 ottobre Roma diventa il palcoscenico per il festival Rom-e, il festival della mobilità sostenibile dell’energia rinnovabile e della mobilità smart. Questo è il primo festival sull’eco-sostenibilità, siamo onorati di ospitarlo, perché Roma di fatto sta ponendo le basi per diventare la capitale dell’eco-sostenibilità. Stiamo mettendo a sistema un evento come questo per far capire quanto le abitudini di vita, anche quelle legate alla mobilità siano strettamente connesse alla tutela dell’ambiente e a tutti gli effetti di mitigazione del cambiamento climatico”, ha detto la sindaca Virginia Raggi durante la conferenza stampa.

“Non possiamo mancare gli obiettivi europei, come l’abbattimento del 55 per cento entro 2030 delle emissioni di gas a effetto serra. Per fare questo bisogna ridisegnare le politiche amministrative economiche e gli scenari delle nostre città – ha proseguito Raggi – . La mobilità è uno degli aspetti più problematici per il cambiamento climatico. Dal punto di vista della mobilità abbiamo attuato nel 2019 un piano della mobilità sostenibile, la nostra road map da qui a 10 anni. Oggi la città ha un tristissimo primato: su 1000 abitanti 650 sono le autovetture circolanti. L’obiettivo è invertire almeno questa percentuale”, ha ribadito la sindaca. Roma Capitale sostiene ROM-E, un festival diffuso dedicato alla mobilità green che il prossimo 2 e 3 ottobre – con un’anteprima digitale il 1° ottobre – coinvolgerà diverse piazze della città con eventi, dimostrazioni, test drive e incontri dedicati alla sostenibilità. Momento centrale di ROM-E saranno gli eventi dedicati a “visitatori e appassionati”.

Roma si trasformerà in un laboratorio della sostenibilità per due giorni, durante i quali sarà possibile testare i prodotti, approfondire le tematiche vicine alle fonti rinnovabili e alla smart mobility. Nelle tre sedi del festival – piazza San Silvestro, in Largo dei Lombardi su via del Corso, e a Villa Borghese, in viale delle Magnolie – si terranno eventi di edutainment, dedicati a famiglie e bambini per fare informazione attraverso l’intrattenimento: attività e giochi aiuteranno a scoprire cosa significa prendersi cura dell’ambiente a partire da scelte sostenibili. Inoltre ci saranno dimostrazioni e test drive con veicoli di nuova generazione e spazi rivolti alle aziende per raccontare cosa vuol dire ecosostenibilità.

“Rom-e serve per spiegare al cittadino la transizione ecologica, il futuro della mobilità, perché parliamo di una mobilità che sarà sempre più elettrica e un domani ad idrogeno e quindi una micro-mobilità nella città” ha spiegato il direttore editoriale di Rom-E, Andrea Brambilla “Noi cercheremo di spiegare ai bambini e agli adulti come bisogna comportarsi, perché il nostro pianeta ha veramente delle problematiche importanti: la Co2 deve essere ridotta se non azzerata entro il 2050. Abbiamo avuto messaggi chiari da Gutierrez e da Draghi – ha sottolineato Brambilla – il nostro clima deve essere conservato per il nostro futuro”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna