Verde: il Comune acquista 1.750 metri di ‘’prati pronti’’ per parchi e aiuole

In caso di eventi internazionali e manifestazioni civili o religiose l'obiettivo è farsi trovare sempre pronti, sostituendo in tempi brevissimi i prati dei giardini e delle aiuole di pregio "ammalorati o disseccati"

Senza giardinieri, con le ville storiche in balia delle intemperie e in preda all’incuria, il Campidoglio corre ai ripari. L’obiettivo è quello di non sfigurare in caso di grandi eventi e ospiate internazionali. Ecco, allora, un investimento da 30 mila euro per acquistare 1.750 metri quadrati di prato pronto. Lo riporta ‘La Repubblica’.

Già, proprio come quello che viene utilizzato per rinfoltire il campo dello stadio Olimpico. Stop alle photo opportunity con prati secchi o zolle fuori posto. Il Comune srotolerà i manti appena acquistati in caso di emergenza.

O meglio, come si legge nella documentazione del dipartimento Ambiente, «in occasione di eventi e manifestazioni sia religiose che civili». L’obiettivo è farsi trovare sempre pronti, sostituendo in tempi brevissimi i prati dei giardini e delle aiuole di pregio “ammalorati o disseccati a causa delle numerose avversità che si manifestano con maggiore virulenza nelle aree urbane”.

Un’urgenza considerati i numeri del Servizio giardini del Comune: al netto delle 144 assunzioni dell’era Raggi, gli operatori non bastano a coprire lo sterminato patrimonio capitolino. Roma è la metropoli più verde d’Europa: campi, giardini e ville coprono 470 chilometri quadrati, un terzo dell’intero territorio comunale.

In campagna elettorale Roberto Gualtieri ha promesso di curare e rendere di nuovo completamente fruibili 100 aree verdi e investire almeno 1’1% del bilancio del Campidoglio nella cura dei parchi. In attesa dell’avvio del piano e della relativa cabina di regia, arriva il primo acquisto green: prato pronto.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna