Al via nella Capitale le vaccinazioni per senza fissa dimora e migranti

Il piano prevede dosi per 2mila persone con fragilità sociale

Al via nella Capitale le vaccinazioni per i senza fissa dimora e migranti. Il piano prevede sei target, per assicurare la copertura vaccinale delle persone con fragilità sociale: ospiti e personale di strutture socio-assistenziali (donne in difficoltà e strutture per minori); centri di accoglienza per richiedenti protezione internazionale (Circuito Sai e Cas Accoglienza diffusa); edifici occupati; campi nomadi, insediamenti abusivi e insediamenti informali; centri per senza fissa dimora; persone con ridotto accesso alle strutture del Servizio sanitario nazionale. Il fabbisogno stimato attualmente è di circa 2.000 persone.

“A partire da ieri – spiega la Asl di Roma 1 – i medici e il personale dell’Azienda Sanitaria Locale dopo aver effettuato una attenta analisi del target e aver raccolto le adesioni volontarie sono partiti con la somministrazione dei vaccini e con gli interventi di informazione e promozione della salute, erogati da equipe multi-disciplinari con rappresentanti del Distretto, del Sisp, della Uosd Migranti, della Uoc Relazioni e del Terzo Settore”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna