Heinz Beck, gusti e sapori a Roma Fiumicino

Il famoso chef tedesco apre le porte del suo locale nell'area extra Schengen dell'aeroporto della Capitale. Cucina di qualità, veloce, in attesa del volo.

Heinz Beck al ristorante Attimi
Heinz Beck al ristorante Attimi

Aspettare all’aeroporto il proprio volo può essere una noia enorme. E allora un “boccone” di qualità può essere una soluzione. Dove? Al ristorante “Attimi” aperto dal famoso cuoco tedesco Heinz Beck a Fiumicino assieme al gruppo Cremonini, terminal 3, area extra Schenghen.

Cucina di qualità e leggera, piatti innovativi dello chef che a Roma ha anche il ristorante all’Hilton a Monte Mario e che in tutto il mondo, da est a ovest, ha aperto in totale 9 locali. L’ultima fatica è a Montecarlo. Nel ristorante al terminal 3 lavorano sei giovani cuochi, ma Beck passa almeno una volta alla settimana per controllare la qualità del cucinato e pensare nuove ricette.

Beck è un po’ un antesignano dei cuochi che aprono le loro cucine ai clienti per far vedere come cucinano, che fanno del rapporto cucina-cultura un binomio solido. E il ristorante di Fiumicino cerca di essere una finestra sullo stile italiano del mangiare.

I prodotti sono quasi a chilometri zero, lo ammette lo stesso Beck che però dice di rifornirsi nei mercati della Capitale o in quelli dell’agro romano, proprio per dare al cliente una vasta scelta di prodotto mediterranei.

L’atmosfera è rilassata e risente anche dell’architettura avveniristica del terminal. Il ristorante è aperto sette giorni su sette dalle 11 del mattino alle 22. Assieme c’è invece un bar, dopo è possibile acquistare prodotti da asporto, che apre alle 5.

Il locale si sviluppa su una superficie di 260 mq, ha 70 posti a sedere ed è stato progettato dall’architetto Massimo Iosa Ghin.

Un consiglio: se dovete partire, provate i macaron allo zenzero, hanno un sapore a dir poco suadente.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna