Caldo: al Bioparco di Roma piscine e ghiaccioli per gli animali

"oltre a rinfrescarli, questi ‘strumenti’ sono una forma di arricchimento ambientale e consentono agli animali di aguzzare l’ingegno per trovare il cibo”.

In questi giorni di caldo eccezionale causato dall’anticiclone africano Nerone, gli animali del Bioparco vengono supportati dallo staff per affrontare le temperature bollenti.

“I nostri animali scelgono se uscire all’aperto o rimanere nei ricoveri interni – spiega il Presidente della Fondazione Bioparco di Roma, Federico Coccìa – hanno a disposizione ampie zone d’ombra, grandi vasche dove immergersi, come per elefanti, tigri, macachi e lupi, piscine, come per gli orsi”.

“I lemuri catta e i macachi del Giappone, come gli altri primati del Bioparco, ricevono dallo staff zoologico ghiaccioli a base di frutta e canne di bambù ripiene di yogurt e frutta congelati: oltre a rinfrescarli, questi ‘strumenti’ sono una forma di arricchimento ambientale e – conclude Coccìa – consentono agli animali di aguzzare l’ingegno per trovare il cibo”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna