Covid-19, il ministro Speranza conferma la crescita dei casi

"Su estensione terza dose valuteremo quando e come"

In questo momento, ha spiegato Speranza, “i numeri dell’Italia sono tra i numeri più bassi in Europa se si pensa che la Germani, ad esempio, ha segnato poche ore fa 28mila casi in un solo giorno. Tuttavia non vi è dubbio che i numeri sono in crescita e sono in crescita anche in Italia. Questo ci richiede massima attenzione e massima cautela”. Dobbiamo “continuare con la campagna vaccinale, che è lo strumento fondamentale, dobbiamo insistere ancora con le prime dosi – siamo arrivati all’86,2% che è un numero molto significativo ma dobbiamo ancora crescere – e poi dobbiamo accelerare la campagna anche sulle terze dosi che – ha sottolineato il ministro – sono importanti per proteggere in modo particolare le persone più fragili. Siamo partiti dalla popolazione over60 e con i fragili di ogni età e dobbiamo insistere su questo terreno”.

Quindi, ha avvertito, “attenzione e cautela perchè la pandemia è ancora in corso, e la richiesta è di continuare a usare le misure di cautela a partire dall’uso delle mascherine che è decisivo”. Speranza ha rilevato inoltre come sia necessario “continuare a parlare con l’evidenza scientifica e con i fatti : i vaccini consentono una gestione molto migliore della pandemia e tutti gli studi dicono che i vaccini sono efficaci e sicuri. Dobbiamo proseguire questo lavoro di dimostrazione con l’evidenza scientifica del valore dei vaccini e del fatto che – ha concluso – sono la vera arma per aprire una stagione diversa”.

Lo stesso Speranza si è poi espresso in merito alla terza dose: “Sono valutazioni che faremo con la nostra comunità scientifica. Oggi noi raccomandiamo fortemente la terza dose a tutte le persone over60 e che hanno superato 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale. La raccomandiamo anche ai fragili di ogni età. Poi con l’evoluzione delle conoscenza scientifiche valuteremo quando e come eventualmente estendere la terza dose”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, a conclusione del G20 dei ministri della Salute e delle Finanze.

 

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna